Guerra e testosterone

Guerra e testosterone

di Samuel Cogliati 12 aprile 2022 Siamo tutti inorriditi dalle agghiaccianti notizie che provengono ogni giorno dalla guerra in Ucraina. Eppure non capisco lo stupore di tante persone, che si dichiarano incredule di fronte a fatti come questi, che dicono di pensare che non si sarebbero mai più verificati in Europa. Perché mai? Certo, la relativa quiete di cui ha goduto il nostro continente – con eccezioni di cui tuttavia non dovremmo dimenticarci, come i…

Continua a leggere

La forza giovane della musica per la pace

La forza giovane della musica per la pace

di Samuel Cogliati 18 marzo 2022 La guerra ha di buono, per così dire (!), che sa mobilitare insospettabili energie di resistenza, che si potevano credere scomparse e invece era solo sopite, o nascoste. Risorse che tirano fuori il meglio degli esseri umani. “Chi si lascia commuovere dalla bellezza difficilmente fa la guerra”. Con queste parole Raffaello Vignali, presidente del Conservatorio di Milano, ha commentato l’iniziativa che AVSI (organizzazione no profit attiva dal 1972) ha organizzato, assieme…

Continua a leggere

Europa che varcò il mare a dorso di Zeus

Europa che varcò il mare a dorso di Zeus

(fotografia Vee-BY – www.flickr.com) di Samuel Cogliati maggio 2019 Forse non diversamente dal resto del mondo, l’Europa attuale è sottoposta alla pressione di due fenomeni di rilevanza storica, verosimilmente connessi tra di loro. Da un lato merita molta attenzione l’arretramento del razionalismo del pensiero e della capacità della scienza a incidere sulle scelte dell’umanità. Di recente qualcuno ha rilevato il paradosso del nostro tempo: la scienza non è mai stata così efficace nell’analizzare le situazioni,…

Continua a leggere

Un’urgenza di pacificazione

di Samuel Cogliati 26 agosto 2018 La situazione geopolitica delineatasi nel corso dell’estate è molto preoccupante e, mi pare, sottovalutata, anche nei suoi effetti a catena. Peraltro travalica di molto i confini italiani, come la maggior parte dei grandi eventi contemporanei. Il quadro è sostanzialmente il seguente. Il governo italiano in carica dal 1° giugno – e in primis il ministero dell’Interno – ritiene che il flusso migratorio verso l’Europa non sia più accettabile e decide di applicare azioni drastiche per…

Continua a leggere