Profitto, ecologia, clima e lavoro

Profitto, ecologia, clima e lavoro

di Samuel Cogliati 2 maggio 2022 Dans son livre “L’antropocène contre l’histoire. Le réchauffement climatique à l’ère du capital” (La fabrique éditions, 2017), le géographe Andreas Malm explique clairement comment une énergie gratuite, neutre et renouvelable telle l’eau a été supplantée au profit du charbon (alimentant la vapeur) au cours du XIXe siècle. Pourtant moins onéreuse, non polluante et inépuisable, l’eau a été écartée comme source de propulsion de l’industrie textile parce que le charbon…

Continua a leggere

Fratture non ricomponibili

Fratture non ricomponibili

di Samuel Cogliati 20 aprile 2022 “Tra due mondi”, il film di Emmanuel Carrère, mi pare un buon lavoro sul piano cinematografico. A tratti un poco caricaturale – perché tende a condensare molti veri e credibili luoghi comuni –, affronta però un tema che troppo raramente viene indagato: la profonda frattura della nostra società, tra chi è “dentro”, magari a fatica, ma comunque dentro, e chi è “fuori”, spesso irrimediabilmente, definitivamente fuori. E fuori rimane…

Continua a leggere

Guerra e testosterone

Guerra e testosterone

di Samuel Cogliati 12 aprile 2022 Siamo tutti inorriditi dalle agghiaccianti notizie che provengono ogni giorno dalla guerra in Ucraina. Eppure non capisco lo stupore di tante persone, che si dichiarano incredule di fronte a fatti come questi, che dicono di pensare che non si sarebbero mai più verificati in Europa. Perché mai? Certo, la relativa quiete di cui ha goduto il nostro continente – con eccezioni di cui tuttavia non dovremmo dimenticarci, come i…

Continua a leggere

La forza giovane della musica per la pace

La forza giovane della musica per la pace

di Samuel Cogliati 18 marzo 2022 La guerra ha di buono, per così dire (!), che sa mobilitare insospettabili energie di resistenza, che si potevano credere scomparse e invece era solo sopite, o nascoste. Risorse che tirano fuori il meglio degli esseri umani. “Chi si lascia commuovere dalla bellezza difficilmente fa la guerra”. Con queste parole Raffaello Vignali, presidente del Conservatorio di Milano, ha commentato l’iniziativa che AVSI (organizzazione no profit attiva dal 1972) ha organizzato, assieme…

Continua a leggere

Scelte basiche

Scelte basiche

di Samuel Cogliati febbraio 2022 Giovedì 10 febbraio 2022, eccezionalmente al supermercato.Tra i banchi di frutta e verdura: zucchine (bio, eh!), fragole, pomodori (DOP, eh!), melone giallo brasiliano. Quasi tutto rigorosamente impacchettato in chili e chili di plastica. A quanto pare non siamo abbastanza intelligenti per capire quali siano le scelte di base, semplici, banali, ovvie, per almeno tentare di correggere la catastrofe nella quale ci siamo infilati. Inizio a chiedermi se certe cose non…

Continua a leggere

Presidenziali francesi: rien ne va (plus)

Presidenziali francesi: rien ne va (plus)

di Samuel Cogliati 17 dicembre 2021 Il 10 e il 24 aprile 2022 la Francia eleggerà il/la suo/a prossimo/a presidente/ssa della Repubblica. Lo farà nel mezzo del proprio semestre di presidenza di turno dell’Unione europea. La campagna elettorale è ormai entrata nel vivo, ma la situazione è quanto mai incerta, fluida e imprevedibile. Un presidente in carica in testa nei sondaggi e che ovviamente si ricandiderà, ma che temporeggia nel farlo ufficialmente per beneficiare della visibilità…

Continua a leggere

Un coccodrillo per un cammello (dentro una grondaia) – Parte prima

Un coccodrillo per un cammello (dentro una grondaia) – Parte prima

di Igor Vazzaz Si può dire che, circa vent’anni or sono con la dipartita di Giorgio Gaber seguìta a quella di Fabrizio De André, nell’immaginario relativo alla musica italiana si sia venuta a creare la categoria dei furono cantautori assurti a postumi fenomeni editoriali: sul Gaberscik e il genovese trapiantato in Sardegna vennero infatti imbastite successive operazioni tra il discutibile e l’inopportuno, dischi pubblicati a cadenza regolarissima specialmente sotto Natale, con festival e fondazioni a far girare…

Continua a leggere

Un coccodrillo per un cammello (dentro una grondaia) – Parte seconda

Un coccodrillo per un cammello (dentro una grondaia) – Parte seconda

di Igor Vazzaz [< segue] Battiato è stato tutto, e il suo contrario. Anche per questo è difficile darne definizioni che possano soddisfare qualsivoglia sguardo. Anzi, a ben vedere, persino il volerlo incasellare nella categoria cantautorale, che certo non può essergli estranea, suona quasi come una reductio, giacché l’approdo alla canzone più precipuamente d’autore, abbandonando le sperimentazioni elettroniche e minimalistiche dei suoi primi anni Settanta, è giunto con un certo ritardo rispetto agli altri grandi…

Continua a leggere

Intuizione, empirismo, scienza e stregoneria

Intuizione, empirismo, scienza e stregoneria

(fotografia di Konstantin Kolosov) di Samuel Cogliati maggio 2021 Pratiche come l’agopuntura e l’EMDR (Eye movement desensitization and reprocessing) hanno da tempo dimostrato la loro efficacia nella cura di molti disturbi psicologici, funzionali, psicosomatici e altre patologie. Eppure una parte della comunità medica, accademica e scientifica continua a mostrare scetticismo o ostracismo nei loro confronti.  David Servan-Schreiber, psichiatra e ricercatore di neuroscienze cognitive dell’università di Pittsburgh, scriveva nel 2003: «Ad oggi l’EMDR continua a essere descritto come…

Continua a leggere

Il bio è una truffa o noi siamo pazzi?

Il bio è una truffa o noi siamo pazzi?

(fotografia © Samuel Cogliati – l’immagine ha il solo scopo di illustrare in modo generico l’argomento) di Samuel Cogliati 13 dicembre 2020 Questa mattina mentre facevo colazione il mio sguardo assonnato si è fissato sul coperchio del vasetto di confettura. Vi campeggiava il logo dell’agricoltura biologica. E si è fatto largo nella mia mente un pensiero agghiacciante. In ultima analisi, almeno in termini teorici molto spicci, che cosa intende dimostrare quel bellissimo logo verde a…

Continua a leggere
1 2 3 5