Da che parte tira il vento? La partita del Primo Maggio

Da che parte tira il vento? La partita del Primo Maggio

(fotografia © Samuel Cogliati) di Samuel Cogliati 1° maggio 2019 La città dove abito ha visto un progressivo ma palpabile cambiamento negli ultimi anni. Sempre più spesso gli spazi pubblici sono occupati da persone di origine straniera1, più avvezze per cultura o spinte dall’esiguità dei propri alloggi a godere la vita all’aria aperta. Conseguenza diretta di questa tendenza, o semplicemente fenomeno contemporaneo e contestuale, i residenti italofoni disertano sempre più piazze, strade, giardini, non senza…

Read More

La tirannia dell’abito maschile occidentale

La tirannia dell’abito maschile occidentale

Un modello coercitivo di potere e formalismo, che fagocita le alternative  di Samuel Cogliati marzo 2019 È da poco passato l’8 Marzo, con tutto il significato, le perplessità e l’attualità che ancora implica questa data. Di sicuro l’eguaglianza tra donne e uomini ha ancora molta strada da fare. Mi guarderò bene dall’entrare in una questione complessa, delicata e tanto dibattuta da trasformarsi in un campo minato di qualsiasi conversazione. Spero semplicemente che nessuno dubiti più,…

Read More

Dite “cheese”. Poi fine della storia.

Dite “cheese”. Poi fine della storia.

Storia di rock e megapixel di Samuel Cogliati  dicembre 2018  Questa è una storia vera. Lei era un’acclamata star della musica pop negli anni Ottanta. Vari osservatori scommisero sulla sua carriera e sull’ascesa della sua stella, predicendole un futuro fulgido e un successo incontrastato. Le sue rivali sarebbero state adombrate, dicevano. Invece, dopo qualche album che le accordò una rinomanza planetaria, il suo astro iniziò a offuscarsi senza apparente motivo, e la sua opera uscì…

Read More

La responsabilità della critica

La responsabilità della critica

(fotografia © Samuel Cogliati) Quando un vino non è buono, bisogna dirlo?  di Samuel Cogliati aprile 2017 Giorno di Pasqua, ore 13,30. A tavola, la famiglia si appresta a celebrare il Cristo risorto con una lieta libagione. Tra le leccornie approntate per il fausto momento, alcune mezze bottiglie di champagne avanzate da una recente degustazione professionale. Al vecchio di casa si propone un poco del nobile spumante d’Oltralpe. Gli si chiede se gli aggradi. Risponde…

Read More

Massimo Fini e la gioventù: l’intervista

Massimo Fini e la gioventù: l’intervista

(foto Vittorio Di Giacinto) Che fare? La partecipazione diretta Vecchi da rottamare in un Paese governato da vecchi. E i giovani? “Dovrebbero innescare una rivolta violenta”. di Igor Vazzaz novembre 2010  Massimo Fini: 67 anni [al momento dell’intervista], giornalista, scrittore, negli ultimi anni anche autore e attore teatrale, portando sulle scene quello che, per un guazzabuglio tipicamente italiano, era stato censurato sulla tv pubblica, Cyrano, trasmissione televisiva declinata in spettacolo. Difficile dare una definizione esauriente…

Read More

“Scusi, Lei le usa le frecce?”

di Samuel Cogliati Gennaio 2014 – settembre 2015 Che cos’hanno in comune il Lei di cortesia e gli indicatori di direzione delle automobili? La considerazione dell’altro; e dunque un certo anacronismo. Il Lei sta rapidamente e forse inesorabilmente scomparendo. È qualcosa di più di un semplice fenomeno di moda linguistica che porta ad esempio gli italiani a generalizzare l’utilizzo di assolutamente (assolutamente sì o assolutamente no), abusandone. Che sia più di uno sciagurato fatto di questo…

Read More

Come bestie da strada: alle origini del ciclismo

Come bestie da strada: alle origini del ciclismo

  Ciclismo: ai primordi dell’epica “sporca” di un mestiere.  Henri Pélissier, il campione che amava essere odiato. di Simone Basso* «Ci trattano come bestie sul campo della fiera» Nella figura controversa di Henri Pélissier (1889-1935) possiamo leggere le viscere del primo Novecento sportivo e scoprire la nostra infatuazione per quel mestiere crudele che si chiama ciclismo. Plume fu talmente personaggio da rappresentare, da solo, tutta l’epica “sporca” di un rito; ebbe una carriera pari alla…

Read More

Libertà di paesaggio: non c’è clic senza consenso

Libertà di paesaggio: non c’è clic senza consenso

(San Giovanni in Laterano, Roma; foto Samuel Cogliati) La fotografia alle prese con la legge. Non c’è clic senza consenso. Se credete che i monumenti non abbiano copyright…  Torna prepotentemente alla ribalta un tema che Possibilia aveva anticipato 5 anni fa… di Cecilia Trevisi* Vi siete mai chiesti se i click della vostra macchina fotografica siano tutti leciti? Facciamo qualche esempio. Siete a Roma davanti al Colosseo, come resistere a una bella fotografia? Click!, detto fatto, un…

Read More

Il viaggiatore solitario

Il viaggiatore solitario

  Carlo Taglia, 27enne, è in giro per il mondo da più di un anno senza essere mai salito su un aereo. Una scelta ecologica ma anche spirituale. di Ludovica Scaletti foto di Carlo Taglia Non riuscire a stare fermi in un posto, sentirsi sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo, di stimolante. Chi non ha mai provato una sensazione del genere? O non ha mai desiderato partire, lasciandosi la solita vita alle spalle, per…

Read More

Estinzione e falsi miti

Estinzione e falsi miti

(foto Bruce Hood) Riflessioni sulla storia del pianeta e su cosa ci attende. di Lucia Del Chiaro L’ispirazione per questo articolo arriva da una bella mostra del Natural History Museum di Londra, posto magico e appassionante non solo per i naturalisti, ma per tutti coloro che hanno voglia di vedere cosa si nasconde dietro l’apparenza delle cose. Per vedere le altre foto di Hood: www.flickr.com/photos/bruce-hood Specie tenere e meno tenere Pensando alle estinzioni vengono alla…

Read More
1 2