Eurocina

Eurocina

di Samuel Cogliati Sesto San Giovanni, 15 marzo 2020 Per fustigare i tentennamenti o gli ennesimi e/orrori delle istituzioni europee in questo contesto di débâcle italiana nella crisi Covid-19, sta circolando su internet una vignetta molto esplicita. Rappresenta l’allegoria dell’Italia cui tende una mano un’altra figura che l’aiuta a rialzarsi: la Cina. In secondo piano, l’allegoria della Morte, con tanto di falce e di lunga tunica, non già nera bensì blu a stelle gialle; il suo…

Read More

Il momento dell’Europa unita

Il momento dell’Europa unita

(fotografia © kdg2020) di Samuel Cogliati  2 marzo 2020 La crisi del Coronavirus Covid-19, certo, con i suoi contraccolpi economici.  Ma anche quella turco-siriana, con i suoi milioni di rifugiati alle porte dell’UE. Per non parlare del surriscaldamento climatico.Il quadro delle incipienti catastrofi globali è, ovviamente, profondamente e inestricabilmente interconnesso. Pensare di affrontarlo rivendicando le frontiere, fisiche o ancor peggio politiche, è illusorio e ingenuo, quando non irresponsabile. Più che mai, il sovranismo non ha alcun senso….

Read More

Europa che varcò il mare a dorso di Zeus

Europa che varcò il mare a dorso di Zeus

(fotografia Vee-BY – www.flickr.com) di Samuel Cogliati maggio 2019 Forse non diversamente dal resto del mondo, l’Europa attuale è sottoposta alla pressione di due fenomeni di rilevanza storica, verosimilmente connessi tra di loro. Da un lato merita molta attenzione l’arretramento del razionalismo del pensiero e della capacità della scienza a incidere sulle scelte dell’umanità. Di recente qualcuno ha rilevato il paradosso del nostro tempo: la scienza non è mai stata così efficace nell’analizzare le situazioni,…

Read More

Non inganniamoci: l’Europa siamo noi

Non inganniamoci: l’Europa siamo noi

Credere all’unità europea è l’unica scelta di buon senso  di Samuel Cogliati maggio 2017 Il 9 maggio è la Festa dell’Europa. Una ricorrenza ben lontana dallo spirito e dalla mentalità degli europei. Commemora il discorso che l’allora ministro degli Esteri francese, dal nome germanico, Robert Schuman, pronunciò nel 1950 per esporre, a pochi anni dalla più devastante guerra mai vista tra i paesi europei, una nuova visione dei rapporti umani tra le nazioni del Vecchio Continente. Una visione di pace…

Read More